La casa che mi porta via

 11,00

Marinka ha dodici anni e la cosa che vuole di più al mondo è trovare un amico. Un amico vero, in carne e ossa, umano. Ma non è facile farsi degli amici se si è nipoti di Baba Yaga e si vive con lei in una casa con zampe di gallina che si sposta in continuazione. La nonna di Marinka, infatti, è una Guardiana dei Cancelli che accompagna le persone nell’aldilà e anche lei è destinata a seguire le sue orme. Ma si deve per forza obbedire al destino che qualcun altro ci ha assegnato? Marinka non sopporta più la solitudine in cui è costretta a vivere e quando conosce una ragazza della sua età, forse l’amica che cercava, rompe tutte le regole. Non immagina certo le conseguenze…

Età di lettura: da 9 anni.

Solo 2 pezzi disponibili (ordinabile)

Titolo: La casa che mi porta via

Lo consigliamo perché: ci sono leggende slave, c’è Baba Yaga, e la storia fantastica di una ragazzina incredibilmente forte e fragile. Ma soprattutto c’è la Casa che tutti vorremmo. Ne vale la pena!

 

Informazioni generali

Autore: Sophie Anderson

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Anno edizione: 2021

Collana: Ragazzi Verdi

Pagine: 336

Formato: Libro in Brossura

Traduttore: Aterini G.

Abstract: Libri per ragazzi, ma non solo.⁣

Saprete, ormai, che sono restia a relegare i libri solo ed esclusivamente ad una certa fascia d’età (*), perché alcune storie dovrebbero appartenere a tutti.⁣

Ne sono convinta!⁣

Soprattutto per i libri che fanno bene al cuore, ti fanno riflettere sulla vita e tutto quel che vi ruota attorno:

sogni, passioni, rimpianti, scelte, desideri, solitudine, ricerca, amicizie e amori, indipendenza e bisogno, importanza della libertà.⁣

Per i libri tipo questo, insomma, che insegnano qualcosa come:⁣

trovare la propria strada nel mondo;⁣
⁣a volte si è determinati e cocciuti, infatti si deve sbattere la testa nelle cose per arrivare a capirle davvero;⁣
⁣le amicizie migliori sono quelle che puoi chiamare “casa” (chi leggerà o ha già letto il libro, capirà);⁣ non perdere mai la speranza, perché quando qualcosa ti ha spezza il cuore e l’anima, possiamo rialzarci sempre;⁣

⁣fiabe e credenze slave, in particolare quelle russe sono una figata incredibile, soprattutto raccontate così!⁣

Marinka è la protagonista, è una ragazza di 12 anni che a volte sbaglia – ma forse anch’io avrei preso le sue stesse decisioni, quindi non mi sono arrabbiata con lei…

L’ho compresa, e infine le ho voluto bene.⁣

E poi c’è la Casa, e che casa!!

Penso che sia uno dei personaggi che più ho amato di questo libro: Casa cammina e ti porta da una parte all’altra del mondo in un batter d’occhio.⁣

Questo libro è un’avventura, fatta di vita e morte, di vivi e morti, di viaggi, una casa che si muove, piatti caldi e profumati, musica, teschi e ossa, Baba Yaga, posti magici, crescita e tante altre cose…

Non vi starò a raccontare la trama!⁣

Dico solo che mi ha stupita, perché non ho azzeccato una singola cosa di ciò che poi è successo, e questo per me l’ha reso un romanzo innovativo, originale, fresco.⁣

* sicuramente è una lettura che si può fare a partire dalle medie, poco prima se si ha un lettore forte.⁣